giovedì 18 dicembre 2014

pensieri

Questa mattina ero in attesa che mia sorella  finisse la fisioterapia e ho sbirciato facebook dal telefonino....... Tra le varie notifiche ho trovato un'invito per mettere in LIKE su una determinata pagina di una persona che è passata nella mia vita qualche tempo fa. Una persona della quale non ho stima, ma che attualmente mi è completamente indifferente. Non sono neppure rimasta sorpresa ...... ma un pensiero mi ha attraversato la mente.
Come possono certe persone sparlare a destra e a manca di te, dire le cose più assurde, negare di averti conosciuta e poi come se niente fosse farti arrivare per vie traverse messaggi e richieste? Siete patetici, con le vostre moine, i sorrisi falsi e le smancerie....... Ho imparato a conoscere il vostro modo di agire..... e so che quanto più "lisciate" una persona tanto più ne sparlate in sua assenza. Non sono una che fa la guerra a nessuno, vado per la mia strada a testa alta e chi mi conosce a fondo sa  come sono. Se una persona vale nel suo lavoro sono capace di ammetterlo, anche se non la stimo come persona...... A differenza di chi si sente al di sopra di tutto e di tutti cerco di essere sempre coerente con quello che faccio e dico. Do quello che posso e trasmetto le mie conoscenze se mi è concesso. Non ho sogni di gloria, non sono un'arrivista. Qualcuno dice che mi sottovaluto... io dico che sono semplicemente così...... 
Cosa volete da me? Che vi serve? Lasciate sgombra la mia strada e fate in modo che la vostra non si incroci con la mia..... perché l'olezzo che lasciate dietro di voi mi da la nausea. E non solo a me........

martedì 22 luglio 2014

La Leggenda del Girasole (da Frate Indovino)

Stamattina sfogliando il web mi sono imbattuta in questa bella leggenda... e mi va di trascriverla sul mio blog.... così che possa ritrovarla quando mi piacerà rileggerla.

LA LEGGENDA DEL GIRASOLE

Clizia era una giovane ninfa, innamorata persa del Sole, pertanto lo seguiva tutto il giorno mentre lui guidava il suo carro di fuoco per tutto l'arco del cielo. Il Sole, dapprima fu lusingato e un pochino intenerito da quella devozione... credette di esserne a sua volta innamorato e decise di sedurla, cosa non difficile per lui! Ma ben presto, il Sole si stancò dell'amore di Clizia e rivolse altrove le sue attenzioni.
La povera ninfa pianse ininterrottamente per nove giorni interi. Immobile in mezzo a un campo, osservava il suo amore attraversare il cielo sul suo carro di fuoco.
Così, pian piano, il suo corpo si irrigidì, trasformandosi in uno stelo sottile, ma resistente, i suoi piedi si conficcarono nella terra, mentre i suoi capelli diventarono una gialla corolla. Si era trasformata in un fiore bellissimo color dell'oro: il girasole.
Ma, anche nella sua nuova forma, la piccola ninfa innamorata continua tuttora a seguire il suo amore durante il giro nel cielo.

lunedì 21 luglio 2014

l'amicizia e la creatività

Ieri ho trascorso una bella giornata in compagnia di persone che stimo e che mi sono vicine in questo momento. Ne avevo bisogno.... ho staccato un attimo la spina e mi sono rilassata. Io e Sergio siamo stati invitati a pranzo a casa di Ketty e Mario insieme a Cristina e Maurizio.
Che dire.... Ketty l'ho conosciuta qualche anno fa, in un momento in cui nel mondo della creatività si è verificata una piccola burrasca (ne accadono spesso a dire il vero, e questo avvelena un po il clima). E' una donna che si pone sempre in maniera garbata, ha sempre una parola buona per tutti e cerca di trasmettere il suo amore per le cose che sa creare senza essere mai ne arrogante ne saccente. E  credo che questo dovrebbe essere il modo giusto per porsi alle persone se si vuole trasmettere qualcosa.
Anche Cristina l'ho conosciuta in un momento di burrasca..... ho provato subito simpatia per lei.... io non le sono risultata tanto simpatica :) ma questo è un piccolo problema che ho..... non so perchè ma al primo impatto risulto antipatica a molti...... forse il mio modo di fare... il fatto che quando non conosco una persona sto un po sulle mie..... credo che agli altri io possa sembrare come una che ha "la puzza sotto al naso"..... una che si "crede superiore"..... vi assicuro che non è così. Sono timida, a volte mi sento "inadeguata" rispetto a chi ho di fronte ed allora resto un po in disparte..... lascio sempre che siano gli altri a conoscermi pian piano, non mi impongo mai. Sono anche tanto insicura.....
Ma non ero qui per parlare di me..... volevo semplicemente imprimere il mio pensiero su queste due amiche..... che in questo momento per me tanto difficile, mi sono vicine, silenziose amiche che trovano sempre il modo per strapparmi un sorriso ed hanno per me sempre un pensiero.
Grazie amiche mie..... ieri ho trascorso una bella domenica, insieme a mio marito ed ai vostri mariti. Niente di eccezionale.... una semplice domenica trascorsa a chiacchierare senza pensare a niente.


Insieme a Ketty e Cristina voglio ringraziare tutte quelle amiche che trovano sempre il modo di avere un pensiero per me...... Grazie Luisa Di Michele, Grazie Ninny, Grazie Anna Ciotola

martedì 13 maggio 2014

Sono tornata....

Da troppo tempo trascuro questo blog non per mia volontà. Seri problemi personali mi tengono lontana dalle mie passioni e dai miei lavori, ma in un ritaglio di tempo, stimolata da una richiesta specifica, ho trovato il tempo per tirar fuori un vecchio coppo fiorentino e dargli un tocco di colore. E' destinato ad un signore anziano, toscano, che spero apprezzi il lavoro e ne faccia bella mostra nella sua casa :) .
La superficie irregolare del supporto mi ha creato qualche piccola difficoltà, ma ce l'ho fatta.... ed il risultato mi ha soddisfatta. Spero soddisfi anche chi mi ha commissionato il lavoro ......... E' già partito per la toscana.... mi sono affidata ad un corriere con mille raccomandazioni.... spero che arrivi sano e salvo a destinazione.




Che ne pensate?

venerdì 31 gennaio 2014

Ciao a tutte

Ciao amiche.... è un pò che manco dal mio blog, e mi dispiace. Ma a volte nella vita ci sono momenti che richiedono tutta l'attenzione possibile facendoci trascurare tutto quello che non è prioritario... e questo è uno di quei momenti.
Una malattia in famiglia ci sta prendendo anima e corpo, mille problemi, mille cose a cui pensare e tanti pensieri. Mi auguro di risolvere tutto nel migliore dei modi e di ritrovare insieme a tutta la mia famiglia quella serenità tanto sperata. Lo spero, per me, per i miei figli, per mio marito, ma soprattutto per la mia sorellina e per mia madre....... Spero che mia sorella possa ritrovare la pace e la serenità che si merita e che mia madre possa avere ancora giorni sereni.
Lascio a tutti coloro che passano di qui i miei saluti e........ un caldo abbraccio per tutte/i