domenica 20 febbraio 2011

Rame

Adoro questo metallo, mi piace vederlo appeso alle pareti della mia cucina, ha un sapore di antico, di caldo, di...... famiglia.
Non amo però doverlo pulire...... col tempo scurisce, diventa quasi marrone e opaco. Star li con quei puzzolenti prodotti chimici che gli ridanno lucentezza, rovinarsi le mani e tossire in continuazione. Ma amo tutti gli oggetti fatti con questo materiale  e ho diverse pentole sparse sui mobili in cucina. Sono pezzi molto vecchi, che provengono dalla famiglia di mio marito e che hanno visto le abili mani di suo nonno lavorare questo metallo e farne oggetti di uso quotidiano che sono dei piccoli capolavori.
Ieri era uno di quei giorni in cui sono detta..... è giunto il momento di ripulire le pentole in rame...... guardo sotto il mobile dei detersivi e acc...... non ho il detergente specifico.... ed ora??????

Ho pensato un pochino e poi mi sono ricordata di aver letto da qualche parte che si può pulire il rame con sale e aceto. Un po scettica e con la convinzione di dover stare li a strofinare per un bel pezzo ho preparato una ciotolina con una soluzione si sale fino e aceto bianco in parti uguali. Ho inzoppato una spugnetta, ho passato sul fondo di una pentola e...... waooooooo in pochi secondi il rame ha ripreso a brillare, senza dover strofinare molto e ha ridato al rame un colore vivo e brillante......
Certo che i rimedi delle nostre nonne sono molto utili, efficaci e soprattutto...... ecologici

mercoledì 16 febbraio 2011

Corsi e ricorsi per imparare nuove tecniche

La mia ricerca nel mondo creativo non ha tregua. Continuo a voler conoscere nuove tecniche e ad utilizzare i materiali più svariati. Questi i risultati degli ultimi corsi che ho seguito.... a voi il giudizio

Pensieri

Questo mondo è talmente vasto e ricco che la mente spazia da una cosa all'altra posandosi ora su questo ora su quello cercando di carpire piccoli segreti e tecniche con la speranza di tirar fuori un qualcosa di molto personale a livello creativo, che mi permetta di imprimere a ciò che faccio un pizzico del mio carattere e della mia personalità.
Le artiste/creative che sto conoscendo sono tutte delle belle persone che cercano di trasmettere agli altri il loro sapere dando stimoli a proseguire. 
Essere entrata in questo mondo dalla porta sbagliata non mi ha impedito di crescere. Lascio dietro di me le esperienze e le persone negative e porto con me quelle ricche di positività e pronte a condividere.
Ognuna delle persone che sto conoscendo mi sta lasciando qualcosa. Chi mi da suggerimenti, chi mi istruisce su tecniche e materiali, chi lavora al mio fianco per crescere insieme.
Qualche nome? Non esito a farli...... anzi è il mio modo per ringraziarle tutte.
Grazie a Teresa Pastore che insieme a me sta cercando di portare avanti un progetto di lavoro che ci costa tanta fatica e speriamo ci dia i suoi frutti. 
Grazie a Ketty Petti che ad ogni incontro mi lascia un po della sua pace interiore oltre che del suo sapere; a Luca Sansone e Maria Sibilio che mi hanno dato sicurezza e voglia di andare avanti quando ero decisa a mollare tutto. Grazie a Daniela Falciai per avermi accettata come amica e aver condiviso con me, Maria e Teresa una grande esperienza in Fiera.